DISTURBI OSSESSIVI COMPULSIVI

Le ossessioni sono idee fisse, irrazionali che si presentano ripetutamente nella mente di una persona impedendo qualsiasi altro pensiero non invalidante.
Le compulsioni sono, invece, rituali, gesti ripetitivi che una persona non può fare a meno di non compiere. Lo scopo di questi comportamenti è quello di alleviare uno stato d'ansia o prevenire situazioni temute. Le compulsioni tuttavia producono un sollievo che è solo momentaneo non conferiscono né soddisfazione né realizzazione.
Oltre il 90% dei pazienti affetti da disturbi ossessivo compulsivi manifesta sia ossessioni che compulsioni, nonostante qualcuno sia più tormentato dall'uno che dall'altro. Colpisce dal 2 a 3% della popolazione mondiale ed esordisce generalmente durante l'adolescenza. Purtroppo però questi soggetti sono molto restii a chiedere aiuto. Essi contattano lo specialista quando i sintomi sono ormai strutturati e, di solito, causa di un altro problema, come ansia, depressione, disturbi da attacco di panico

"Taluni hanno sventure; altri ossessioni. Quali sono maggiormente da compiangere?"
 [Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati]